Un provinciale in città

Sveglia alle 5 del mattino, rifiuto di ingurgitare qualcosa causa chiusura stagna dello stomaco, cugino di mio padre alle 6 meno dieci sotto casa. Lui il sensale che mi accompagnerà a Roma per incontrare i futuri padroni di casa, suoi amici. Alle 6 siamo sul treno, con mezzora di anticipo sulla partenza; in testa le 8 ore per arrivare nella capitale. Sorvolo sul viaggio, già sufficientemente pesante da non dover essere rievocato nuovamente su questa pagina.

Comitato di accoglienza folto: 42 come i gradi di Termini. Una due giorni allo spiedo che mi vede però mezzo sistemato nell’appartamentino di zona Boccea, pronto per completare in agosto i preparativi per questa nuova avventura romana. Tornato in patria con analogo viaggio-delirio mi dedico a letture e ascolti come nella mia migliore tradizione.

Travaglio - Fatti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Roma. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...